Proteo in Fabula

1 Gennaio 2021

“Tanto è più forte la concordia, quanto facile a battersi è la discordia.”

L’agricoltore e i figli discordi

Esopo

 

 

Le fiabe ci aiutano a sentirci vicini anche se siamo lontani, ci aiutano a tener viva la curiosità,  trarre forza e coraggio da storie millenarie colme di saggezza. Non sono ideate solo per i più piccoli ma anche per gli adulti per infondere coraggio e scacciare via la paura e mai come ora ne abbiamo bisogno!

 

Per questo, anche se il momento che stiamo vivendo non ci permette di essere vicini fisicamente, Proteo vuole riunire tutti i suoi soci e tutti i figli in una bellissima iniziativa: Proteo in Fabula.

Tramite il progetto “Il Mondo delle favole”, promosso dall’Assoflute Associazione Musicale che ne ha l’esclusiva, nasce l’idea di avvicinare la musica al mondo dei bambini, attraverso un mezzo a loro molto familiare: la favola.

Proteo propone quindi tre serate dove verranno presentate tre favole di Esopo. Veronica Maya, nota conduttrice Tv, reciterà le fiabe, la musica originale sarà del maestro siciliano Salvatore Schembari e il tutto sarà accompagnato dagli acquerelli realizzati dallo stesso compositore. Le fiabe saranno registrate e trasmesse in streaming su Meet (seguirà invito a seguito iscrizione):

 

– VENERDÌ 5 FEBBRAIO ore 20:30;
– VENERDI  12 FEBBRAIO ore 20:30;  
– VENERDÌ 19 FEBBRAIO ore 20:30.

 

Durante il primo e l’ultimo incontro inoltre interverranno in diretta la conduttrice Veronica Maya e il presidente dell’associazione Assoflute Fabio A. Colajanni.

 

In ognuna di queste occasioni la favola coinvolgerà il bambino in modo diretto, riuscendo a spiegare concetti in modo molto più agevole rispetto ad altri mezzi. La favola, dunque, può essere considerata un utile mezzo di apprendimento per i bambini, e la musica può agire da “rinforzo”, sottolineando passaggi e concetti particolarmente significativi, dando colore a un certo personaggio, o semplicemente creando un sottofondo gradevole che possa richiamare l’attenzione di quei piccoli un po’ più distratti.

Nel corso dello spettacolo i bambini avranno, inoltre, modo di conoscere diversi strumenti musicali, inseriti nel racconto quasi fossero essi stessi dei personaggi; dovranno poi prestare la massima attenzione poiché durante il racconto il narratore potrebbe aver bisogno del loro aiuto!

 

La piattaforma usata sarà MEET e ci sarà la possibilità di iscriversi entro il 31 gennaio CLICCANDO QUI. Verrà successivamente inviato un link su Hangout che permetterà di partecipare a tutte le serate proposte.

 

Per info contattare:

Giulia Zoffoli  3386002433 gzoffoli@credem.it

Antonietta Villano 3385064218 avillano@credem.it