Fondazione Palazzo Albizzini collezione Burri

27 Agosto 2019

 

La Fondazione Palazzo Albizzini “Collezione Burri” nasce nel 1978 per volontà dello stesso Alberto Burri che, con una prima donazione, la dotava di trentadue opere. E’ stata riconosciuta con decreto del Presidente della Giunta Regionale dell’Umbria e ha assunto la denominazione dall’edificio che la ospita.
La Collezione a Palazzo Albizzini è stata aperta al pubblico nel dicembre 1981 e comprende circa centotrenta opere dal 1948 al 1989, ordinate cronologicamente in venti sale. Insieme all’altra sede espositiva degli Ex Seccatoi del Tabacco inaugurata nel luglio 1990, che ospita 128 opere dal 1970 al 1993, è la raccolta più esaustiva sull’artista, con opere di altissima qualità selezionate dal pittore stesso.

Presso la Fondazione sono allestite: la biblioteca, ricca di materiale relativo all’arte moderna e contemporanea (consultabile su preventiva richiesta scritta da parte di studenti e studiosi), la fototeca, che raccoglie tutta la documentazione riguardante l’opera di Alberto Burri e l’archivio, che conserva un’esauriente bibliografia sull’artista.
Secondo le linee espresse dallo Statuto, l’istituzione opera per gestire e conservare l’esposizione permanente delle opere dell’artista e “per promuovere gli studi sull’arte del Maestro e la sua collocazione nel tempo”. A questo scopo l’istituzione gestisce l’apertura al pubblico delle due collezioni, organizza conferenze annuali sull’arte contemporanea.

Collezione Burri a Palazzo Albizzini

Intero € 8,00:

Ridotto € 6,00:

valido per tutti i soci Proteo

Ridotto € 4,00:
Ragazzi da 6 anni a 18 anni – Gruppi Scolastici.

Collezione Burri agli Ex Seccatoi Tabacco

Intero € 10,00:

Ridotto € 8,00:
valido per tutti i soci Proteo

Ridotto € 6,00:
Ragazzi da 6 anni a 18 anni – Gruppi Scolastici.

FONDAZIONE PALAZZO ALBIZZINI COLLEZIONE BURRI
Via Albizzini, 1 Città di Castello – 06012 Perugia

 

Informazioni Musei e Prenotazioni visite per gruppi:
Tel & Fax 075 855.46.49
e-mail: museo@fondazioneburri.org

 

Per poter usufruire della convenzione, i soci dovranno esibire all’ingresso dei musei, la tessera socio Proteo.

RICERCA


Esercente:
Settore:
Regione:
Sconto:


CERCA