Area Riservata

Champions Bank 2015: Buona la prima!

12 Ottobre 2015

 

La Champions Bank è stata davvero un’ottima esperienza non solo per i buonissimi risultati ottenuti ma anche per l’atmosfera e il bel gruppo che si è creato.

 

Otto gironi da cinque squadre è stato il punto di partenza di questa bellissima avventura: Proteo Credem nel girone B con BCR Romania, Six Group international (banca con sede in Tanzania), il derbissimo con la Banca Popolare dell’Emilia Romagna e i maltesi della BANIF.

 

Nella prima giornata del girone i nostri ragazzi hanno affrontato la BCR Romania: al termine di una partita vibrante e ottimamente giocata il risultato rimane inchiodato sullo 0 – 0.  Nei minuti finale succede di tutto: Polato apparecchia per Ciccioli che si divora una rete incredibile e sul ribaltamento di fronte rigore per la BCR ma Dei Forti ipnotizza il loro attaccante, rilancia per Grassi che controlla e insacca dalla lunga distanza, finisce 1-0 tra tanti abbracci. 

 

Nella seconda giornata del girone, Proteo Credem ha battuto gli avversari della Six Group International con il punteggio di 4-0: in una partita a senso unico va in rete il capitano Diego Gambarelli dopo pochi minuti su perfetto diagonale, segue una doppietta dello scatenatissimo Ciro Oliviero e chiude nei minuti finali Orzi.

 

Nella terza partita del girone la vittoria per 1-0 nel derby contro la Popolare dell’Emilia sancisce la maturità calcistica di Proteo Credem: la squadra gioca ad un buon ritmo e controlla benissimo il match. Sempre pericolosi ma poco fortunati nelle conclusioni per sbloccare la partita ci vuole un calcio da fermo, detto fatto: angolo sartoriale di Vincenzo Loviso e gol al volo, di pregiatissima fattura, per Andrea Grassi.

 

Quarta partita e primato nel girone per Proteo Credem capace di superare anche i Maltesi della BANIF con il punteggio di 4-1: gli avversari attaccano ma due punizioni chirurgiche di un Loviso in stato di grazia mettono subito alle corde i malcapitati avversari che provano a reagire ma negli ampi spazi concessi si infila il talento di Castellamare di Stabia capace di concludere a rete due contropiedi ben orchestrati dal collettivo bianco verde.

 

Negli ottavi l’urna di Belgrado ci ha messo contro i favoritissimi avversari di MPS ma Proteo Credem lascia negli spogliatoi ogni tipo di timore reverenziale e con una partenza sprint trova il vantaggio grazie all’ottimo CC di Gualtieri Andrea Grassi che arma il sinistro e disegna una traiettoria imparabile per il portiere avversario. Raddoppio dopo pochi minuti griffato Turci bravo a trafiggere il portiere dopo aver seminato il panico sulla fascia di competenza. MPS stordita prova a riordinare le idee ed accorcia le distanze ma Malpeli e Torelli sono bravi a tenere il sangue freddo nei minuti finali.

 

La fortuna non assiste l’accoppiamento del quarto di finale che mette di fronte Proteo Credem a Croatia Osiguranje (squadra davvero attrezzata per vincere) e subito si capisce che il match è quello delle grandi occasioni. Un avvio crack mette subito sui binari sbagliati la partita con i croati in vantaggio di due reti ma una grande reazione nervosa di tutta la squadra e grazie ai guizzi del tandem Loviso/Oliviero la partita torna in pareggio (2-2). Proprio quando tutti si preparavano ai calci di rigore una traiettoria beffarda su conclusione dalla distanza beffa Dei Forti e tutta la squadra. 

 

Le urla di gioia degli innumerevoli tifosi e ultras rimangono strozzate in gola, ma le ottime prestazioni offerte e il comportamento da veri campioni di tutta la squadra rimarranno per sempre scolpite negli annali della manifestazione.

 

Proteo Credem saluta il torneo a testa alta con 15 reti segnate e solo 4 subite, 6 partite disputate di cui 5 vinte e solo una persa.

 

Alla squadra, che per la prima volta partecipava ad un torneo di caratura europea, non si poteva chiedere di più.  BRAVISSIMI!!!